Una sabbia finissima di quarzo

Se consideriamo la posizione geografica, il contesto naturalistico, la lunghezza e profondità dell’arenile, sabbioso e privo di polvere, la lieve pendenza dei fondali, il clima mite tutto l’anno, la possibilità di fare il bagno da marzo a novembre e la qualità dei servizi negli oltre 100 stabilimenti balneari, Alassio dovrebbe indubbiamente essere considerata una delle migliori spiagge del mondo!

Ad Alassio puoi passeggiare senza interruzioni lungo oltre 3 chilometri di spiaggia, dalla Cappelletta ai Caduti del mare sino alla scogliera che separa da Laigueglia. La pendenza media del fondale fino a 200 metri è del 3,3%, il che significa che per scendere di un metro devi camminare per 33 in direzione del mare. In altre parole, il litorale di Alassio è il posto ideale per i nuotatori meno esperti, oltre che per i bambini.

I più piccoli imparano a galleggiare in tutta sicurezza sotto lo sguardo vigile dei guardaspiagge e possono divertirsi a giocare con le minuscole conchiglie bianche del bagnasciuga o con una sabbia dalla consistenza perfetta per realizzare sontuosi castelli. I moderni e attrezzati stabilimenti balneari fanno la loro parte contribuendo al confort della vacanza e animando le estati con mille iniziative. Non mancano, naturalmente, tratti di spiaggia libera.

Sin dalla metà dell’800 gli Inglesi scoprivano i benefici dello iodio, di cui la sabbia di Alassio è ricca, e la magia della sua costa. Non è un caso se la città negli anni si sia guadagnata l’appellativo di “Perla della Riviera Ligure”. Tra il mare incantevole e il panorama sull’isola Gallinara, i profumi della macchia mediterranea uniti all’odore di salsedine… ad Alassio ogni stagione è un’esperienza intensa e lontana dai luoghi comuni.

* F. SCARPATI, “Alassio climatologia della baia”, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura, Savona, 1974.