Il triangolo di mare dei mammiferi marini

Non occorre andare in Canada, Messico, Alaska o in Argentina per vedere i grandi mammiferi del mare e degli oceani. Durante il tuo soggiorno ad Alassio potrai avvicinarti al misterioso mondo dei mammiferi che popolano il Santuario dei Cetacei più di quanto tu possa immaginare…

L’area marina protetta del Santuario dei Cetacei dal 1991 identifica il triangolo di mare, compreso tra Tolone in Francia, la costa del Lazio e la Sardegna, che raccoglie la popolazione più numerosa di cetacei del Mediterraneo. La zona a cavallo tra Riviera di Ponente e Costa Azzurra è quella maggiormente frequentata da queste specie.

Nell’area di mare compresa fra Corsica, Liguria e Francia sono presenti ben otto specie di cetacei residenti: il capodoglio, la balenottera comune, lo zifio, il globicefalo, il grampo, il tursiope, la stenella striata, il delfino comune. Oltre ad almeno quattro specie occasionali. Ci sono voluti tuttavia molti anni di studio prima di arrivare ad avere un quadro preciso.

Dal 1980 questa zona fu oggetto di studio e missioni in alto mare di biologi marini per accertare la reale presenza stanziale dei mammiferi marini. Da allora, con il passare degli anni, i risultati sono stati sorprendenti e si è constatato che, grazie a diversi fattori positivi quali la concentrazione di fitoplancton, zooplancton e processi di fertilizzazione, in questo triangolo di mare si concentrano circa 8.500 specie animali macroscopiche, ossia circa il 20% delle specie marine al mondo. Una rilevante e importantissima biodiversità.

Il Mar Mediterraneo si può considerare come un mini oceano anche se occupa solamente lo 0.35% del volume degli oceani nel mondo. Essendo un mare chiuso e con una elevata percentuale di attività umane, fu subito compresa la necessità di preservare e difendere le numerose popolazioni di mammiferi marini e l’intero habitat in cui vivono e si riproducono. Bisogna attendere il 1991, anno in cui l’Italia, la Francia e il Principato di Monaco sottoscrivono l’Accordo Pelagos per l’istituzione del Santuario Internazionale dei Cetacei del Mar Ligure.

  • Tipo di area:
    Area naturale marina

  • Classificazione:
    Sito di interesse comunitario

  • Superficie:
    87.500 km²